Un ulteriore tassello nell’opera di radicamento sul territorio della Lega

Chiarelli responsabile regionale per il programma elettorale: “ci sono tutte le condizioni perché la Lega esprima il candidato presidente”

Ufficializzata l’adesione  alla Lega di Salvatore Todaro, coordinatore cittadino Lega Lizzano, Francesco Pecoraro vice coordinatore cittadino e dell’ avv. Chiara Caniglia, consigliere comunale di Lizzano, componente dell’esecutivo/coordinamento provinciale, alla presenza delll’avv. Giacomo Conserva, segretario provinciale, e dell’ On. Gianfranco Chiarelli dell’esecutivo regionale Puglia, che ha risposto alle domande dei giornalisti  sulla situazione politica in relazione al prossimo rinnovo del consiglio regionale pugliese.

Nel merito delle nuove adesioni al partito l’ avv. Caniglia ha sottolineato come l’ingresso nella Lega, maturato dopo una attenta valutazione dei nuovi scenari politici, nasce dalla piena condivisione di un progetto che vede al centro l’attenzione per i reali problemi dei cittadini, che a Lizzano come a Taranto e più in generale nel Paese continuano ad essere ignorati dalle sinistre : “La vittoria della Lega in Umbria, che ci consacra come primo partito in Italia, è sicuramente motivo di soddisfazione ma ci carica al tempo stesso di grande responsabilità”. 

Considerazioni ampiamente condivise dal neo coordinatore e dal vice coordinatore cittadino, Salvatore Todaro e Francesco Pecoraro. Di grandi risultati maturati in provincia di Taranto, in tema di radicamento sul territorio, ha parlato il segretario provinciale l’avv. Giacomo Conserva: “In pochissimo tempo, insieme all’on.le Chiarelli, abbiamo consolidato la presenza della Lega nella nostra provincia con adesioni in tutto il territorio; resta ora la città capoluogo particolarmente interessata da una gran quantità di criticità e nelle mani di un’amministrazione inconcludente. Certamente anche per il capoluogo di provincia a breve potremo segnalare ulteriori adesioni”.

Dopo il successo ottenuto in Umbria si scaldano i motori in vista del rinnovo del consiglio regionale pugliese; l’on.le Chiarelli, dell’esecutivo regionale, referente per il programma, ha illustrato ai giornalisti le linee guida che intende seguire: “Con la collega avvocato Antonella Lella nei prossimi giorni gireremo l’intera regione per confrontarci con le varie realtà provinciali e giungere ad una sintesi su cui possa definirsi il nostro programma elettorale. La Puglia presenta una serie infinita di criticità che vanno dal disastro del sistema sanitario, ai problemi dell’agricoltura, Xylella in primis, ai trasporti e alle infrastrutture in genere, per fare solo alcuni esempi. E’ arrivato il momento di liberare la Puglia dalla devastante presenza di Emiliano.” 

A chi chiedeva notizie sul candidato presidente ha così risposto: “ritengo che ci siano tutte le condizioni perché sia la Lega ad esprimere il candidato presidente; nulla è ancora deciso ma a breve si giungerà ad una definizione nell’ambito di una coalizione di centro destra che questa volta sarà sicuramente compatta; entro la prima metà di novembre come Lega saremo già in condizione di presentare le liste dei nostri candidati consiglieri”. A chi, infine,  gli chiedeva se fosse ipotizzabile una candidatura Chiarelli alla presidenza: “Ci sono in Puglia molte personalità preparate all’interno della Lega, sicuramente si sceglierà per il meglio.”