Crea sito

“SENZA LUCE”, A TARANTO NON FINISCE IL MATCH CON IL FASANO

Se ne parla da mesi: i Dik Dik torneranno a Taranto il 23 p.v. e, sicuramente, nello splendido scenario della Villa Peripato, ascolteremo la mitica Senza luce (cover di A Whiter Shade of Pale dei Procol Harum).
Intanto, la luce, ieri sera, 18 agosto 2019, è andata via allo Iacovone, al 17′ della ripresa, per la precisione, sospendendo, in via definitiva, l’incontro di calcio fra Taranto e Fasano, valido per la ‘Raffo Cup’.

Un blackout luminosissimo, grazie alla luce dei cellullari dei tifosi, impazziti dalla gioia, anziché protestare. Magia dell’estate. In quel momento, il Taranto vinceva per 2-1, grazie a una doppietta di Beppe Genchi e al gol degli ospiti dell’ottimo Cochis.

Se proprio vogliamo raccontarla tutta, questa Raffo cup era partita male. Già monca di una squadra venuta meno, era  iniziata con un’ora di ritardo a causa dell’assenza dell’arbitro ed i suoi assistenti. Dopo qualche minuto di  attesa, l’arbitro ha decretato il triplice fischio sospendendo  la partita, con i  2500 tifosi coastretti a lasciare lo stadio con stati d’animo diversi.

Bello il ricordo di Nadia Toffa da parte della Curva Nord.

 

a

Cronaca: al 1′ Genchi lancia Oggiano, tiro di quest’ultimo fuori misura. Al 4′ Fasano pericoloso con Gomes, il cui diagonale mancino dall’interno dell’area si spegne sul fondo. All’11’ palo esterno di Oggiano centrato da calcio di punizione. Al 12′ parata di Sposito in corner su conclusione rasoterra di Serri. Al 14′ rigore per il Taranto per fallo subito da Guaita: sul dischetto si presenta Genchi che realizza, nonostante il tocco di Suma. Al 20′ raddoppio rossoblù: gran palla recuperata a centrocampo da Matute, sfera a Favetta che serve Genchi, il quale con un preciso tiro rasoterra batte Suma. Al 34′ ci prova Favetta, centrale; al 35′ il Fasano accorcia le distanze con una pregevole punizione di Cochis che beffa Sposito, 2-1. Al 46′ calcio da fermo di Ganci, di poco sopra la traversa.

Nel secondo tempo, al 5′ cross di Guaita per Gambino, colpo di testa bloccato dal subentrato Guarnieri. All’8′ palla di Guaita per Favetta, il tentativo al volo dell’attaccante campano termina alto. Al 12′ botta di Ganci, blocca Giappone. Al 17′ blackout sullo ‘Iacovone’, gara sospesa in maniera definitiva.

TABELLINO (Fino al 17′ del secondo tempo)

TARANTO: Sposito (1′ s.t. Giappone); De Caro (1′ s.t. Pelliccia), L. Manzo, Allegrini, Ferrara; Guaita, Marino (1′ s.t. S. Manzo), Matute (17′ s.t. Galdean), Oggiano (1′ s.t. Gambino); Genchi (17′ s.t. Croce), Favetta. A disposizione: Lanzolla, Mambella, De Letteriis, Pizzaleo, Ouattara. Allenatore: Ragno

FASANO: Suma (1′ s.t. Guarnieri); De Vitis, Diop, Ganci, Rizzo, Gonzales, Serri, Schena, Diaz, Cochis, Gomes. A disposizione: Guarnieri, Lorusso, Panebianco, Scardicchio, Pedicone, Tisci, Titarelli, Mangione, Lanzone, Zito, Amante. Allenatore: Laterza

RETI: 15′ Genchi su rigore (T), 20′ Genchi (T), 35′ Cochis (F)

AMMONITI: Ferrara, L. Manzo

ESPULSI:

CORNER: 5-1

RECUPERO: 1′ p.t.,

FOTO GIANFRANCO MAFFUCCI

Francesco Leggieri

Francesco Leggieri

Giornalista pubblicista, direttore di Box Tarentum. Attualmente conduttore della trasmissione sportiva "Lo Sport a modo mio..." di Tbm canale 212. Redattore del settimanale cartaceo Puglia Press. Collaboratore, a vario titolo, di altre redazioni sportive di giornali, radio e televisioni nazionali. Esperto di attività Audiovisive, fotografiche e cinematografiche (diploma don Orione di Roma 1985). E' stato Caporedattore allo Sport per Puglia Press (quotidiano), redattore per il bimensile Voce del Popolo (con compiti anche di segretario di redazione) e caporedattore per il sito on line la Voce di Taranto e collaboratore di Extra Magazine. Presentatore televisivo e radiofonico per varie emittenti locali e di eventi anche a carattere nazionale. Scrittore di 2 libri. Esperienza nelle attività di pubbliche relazione in ambito militare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.