Premio Nazionale “R. Murgolo”: “Tre presti e una besciamella”

 

 

Sabato 29 febbraio ottavo appuntamento nell’ambito della 6^ ed. del Premio Nazionale “Rosanna Murgolo”, organizzato dalla Compagnia del Belvedere. L’appuntamento è all’Auditorium Comunale “Crisigiovanni” in via IV Novembre a San Giorgio Jonico. Sul palco la compagnia dei Teatranti di Bisceglie (BT) con la commedia brillante di Tonio Logoluso “Tre preti per una besciamella” regia di Enzo Matichecchia. Costo del biglietto posto unico numerato €5,00. Info al 351.9157550. La trama: la sagrestia di una chiesa di un paese di una qualsiasi provincia italiana. E’ in questo ambiente che si svolge l’intera vicenda. Tutto ruota attorno a sei incredibili confessioni che risulteranno essere terribilmente vere nel loro paradosso. Una famiglia, che di normale ha ben poco, causa un esaurimento nervoso senza precedenti a Don Remigio e Don Cosimino, due preti che hanno la sventura di confessare in sequenza: la madre,i due fratelli gemelli, la suocera ed il coro delle Sempiterne. Non meno colpiti dalla aliena famiglia sono Gabriele, il sagrestano mezzo scemo, e soprattutto Assunta, la perpetua, zitella acida e scaltra, protagonista sia di una paradossale confessione col padre della famiglia che di un piano ingegnoso architettato con l’aiuto di Don Emilio (il terzo prete) per mettere fine a quella che è diventata una vera e propria persecuzione ma di cui ne farà le spese un’innocente danna che si trova coinvolta in una confessione ai limiti della realtà. Tre preti per una besciamella è una girandola di situazioni di estrema comicità che prendono il via da questa fantomatica besciamella messa nel piatto sin dalla prima confessione e che si ritrova puntualmente nei sei quadri che compongono l’opera. Una “ricetta” di spettacolo per tutte le età e per tutti i gusti. Raffinata, saporita e soprattutto divertente.