Crea sito

Nota dell’Avv. Simona Scarpati

Il varo della nuova Giunta Melucci, in versione 3.0, impone una riflessione
squisitamente politica da compiersi tutta nel terreno del mio partito, il PD.
Al netto di deleghe assessorili conferite a chi, mi pare di ricordare essere
stata assessore in amministrazioni comunali della provincia ionica quale
espressione del Popolo delle Libertà, il dato che emerge in tutta la sua
drammatica rilevanza, è la totale assenza di esponenti del PD nella Giunta
comunale.
Dato infatti per assodato ed acquisito che la nomina della dott.ssa
Cinquepalmi non sia certo riconducibile alla espressione del Gruppo
Consiliare PD, né del PD stesso, con il qual partito può vantare come unico
punto di tangenza una mera candidatura di servizio in occasione delle
elezioni amministrative 2017, una rigorosa riflessione deve invece
compierla il Segretario Provinciale del PD Gianpiero Mancarelli che incassa
l’ennesimo fallimento politico, passando da una rappresentanza politica di
tre assessori a zero assessori nella nuova Giunta.
Fallimento politico della Sua gestione del PD Ionico che oggi si certifica
incontrovertibilmente, ove mai ve ne fosse stata ulteriore necessità, anche
tenuto conto dell’esito catastrofico dell’esito parimenti negativo della
elezione del Presidente della Provincia, nell’ottobre scorso, nella quale
partita, come noto, non toccò palla, spianando così la strada al Sindaco
Melucci verso il tritacarne politico della candidatura, con le ripercussioni
ben note che ciò determinò.
Serie quanto doverose dimissioni si impongono odiernamente anche per il
capo gruppo consiliare del PD Emidio Albani: già eletto consigliere tra le
fila di una lista civica della coalizione e poi transitato qualche mese fa tra i
banchi del PD diventandone Capo Gruppo consiliare, senza tuttavia poter
vantare nel proprio curriculum politico alcuna militanza nello stesso partito
o nell’area di centro sinistra e quindi con solare difetto di legittimazione e
rappresentatività politica solo mitigato, per quel che possa servire,
dall’essere notoriamente “uomo di fiducia” del Sindaco…
L’appuntamento elettorale della prossima domenica rappresenterà un
ineluttabile snodo politico a valle del quale, se non fossero nel frattempo
pervenute le dimissioni del Capo Gruppo PD Albani e del Segretario
Provinciale Mancarelli, ritengo ragionevolmente possibile e non più
rinviabile un deciso e rigoroso intervento da parte della Segreteria Nazionale
del Partito; al Segretario Provinciale l’unico “merito” che certo può essergli
riconosciuto è quello di essersi ispirato alla cultura della divisione e della
contrapposizione in un momento storico in cui il PD necessitava invece solo
di unità.
Per tutte queste ragioni di carattere politico, come è ben noto, ho ritenuto
all’indomani dell’azzeramento della Giunta di ritirare la mia disponibilità a
proseguire in questa esperienza amministrativa proprio perché in assenza di
un quadro politico ben definito. E’ evidente che il quadro politico
odiernamente tangibile esce ancor più confuso, pasticciato e debole rispetto
a quello presente al momento dell’azzeramento amministrativo di inizio
mese.
Da donna del PD ed esponente del centro-sinistra auguro alla Città di
Taranto ogni bene, ritenendo il Nostro appuntamento soltanto rinviato.

Francesco Leggieri

Francesco Leggieri

Giornalista pubblicista, direttore di Box Tarentum. Attualmente conduttore della trasmissione sportiva "Lo Sport a modo mio..." di Tbm canale 212 e co conduttore del rotocalco settimanale "Reteunosport" di radio Cittadella Taranto 96,500 mhz. Redattore del settimanale cartaceo Puglia Press. Collaboratore, a vario titolo, di altre redazioni sportive di giornali, radio e televisioni nazionali. Esperto di attività Audiovisive, fotografiche e cinematografiche (diploma don Orione di Roma 1985). E' stato Caporedattore allo Sport per Puglia Press (quotidiano), redattore per il bimensile Voce del Popolo (con compiti anche di segretario di redazione) e caporedattore per il sito on line la Voce di Taranto e collaboratore di Extra Magazine. Presentatore televisivo e radiofonico per varie emittenti locali e di eventi anche a carattere nazionale. Scrittore di 2 libri. Esperienza nelle attività di pubbliche relazione in ambito militare.