Crea sito

Adamo Gregucci, un tarantino a servizio della Nazionale: “I colori dei miei sentimenti”

 

La rincorsa di un ragazzo del sud alla massima serie calcistica, dai campi di periferia delle campagne della Puglia

Presso la sala consigliare del comune di San Giorgio Ionico, si è tenuta la presentazione del libro “I colori dei miei sentimenti” di Angelo Adamo Gregucci, ex calciatore professionista, attualmente allenatore. Da precisare che, solo da pochi giorni, il mister ha lasciato la Nazionale dove era il secondo di Roberto Mancini, per andare ad allenare, in serie B, la Salernitana, cercando di riportarla in serie A. A questo evento hanno partecipato, oltre al primo cittadino dello stesso comune Cosimo Fabbiano, un gran numero di addetti ai lavori tra i quali ex calciatori, giornalisti, allenatori. Ha condotto l’evento l’avv. Mimmo Nesca.

“I colori dei miei sentimenti” è un libro molto particolare in cui si narra la storia calcistica di  Gregucci e delle sue origini. Adamo, nome con il quale tutti lo appellano in paese (San Giorgio Jonico è un comune pugliese a pochi km. da Taranto), si definisce un calciatore di altri tempi, proprio come il calcio dell’era in cui è nato. I campi di calcio dei ragazzi erano le strade vuote dove si poteva rincorrere un pallone senza l’assillo di essere investito da un’auto.

Durante la serata, l’ex calciatore rossoblù ha ringraziato tutti coloro che hanno creduto in lui, chi lo ha portato a fare provini importanti, compreso quello per il Taranto. La svolta della sua carriera è stata il passaggio dall’Alessandria alla Lazio.

E’ stato un capitano storico dei bianco-azzurri, dove ha militato per ben sette stagioni di fila. Il suo debutto in serie C col Taranto per poi migrare all’Alessandria, prima di raggiungere il sogno, la Lazio. Altre due squadre hanno avuto l’onore di vedergli indossare le loro maglie e sono state il Torino e la Reggiana. Proprio a Reggio Emilia ha chiuso la carriera da calciatore per iniziare quella da allenatore.

Nella Lazio la sua storia in serie A, la convocazione in Nazionale e l’amicizia con Mancini con il quale ha collaborato in varie squadre italiane ed estere, compreso quella in maglia Azzurra.

 

Il racconto più emozionante e, allo stesso tempo più toccante, fra le pagine del suo libro, è quello che riguarda Piermario Morosini, il calciatore deceduto sul campo durante il match di serie B Pescara-Livorno. Gregucci ha allenato Morosini al Vicenza; il ragazzo aveva molta stima di lui, tanto che, quando tornava a casa, raccontava sempre, a sua sorella, del suo allenatore. Quando è stato istituito il “Premio Morosini”, il primo ad essere premiato al Campidoglio è stato proprio Gregucci, su segnalazione della famiglia del povero ragazzo.

 

Fra le righe, Adamo descrive il suo sogno più grande: incontrare Maradona sul campo. E fu così! Venne il giorno di Lazio-Napoli e il ragazzo di Puglia marcò, col tremore delle gambe, il Pibe de oro.

Sono tanti i capitoli di questo libro, scritto a quattro mani dal calciatore e dal giornalista Fabrizio Sapia, tifoso laziale, grande estimatore di Adamo. Infatti, mentre a Sapia è stata affidato il racconto della carriera del calciatore, Adamo ha invece colorato le pagine con dei racconti della sua infanzia che sono un po’ la storia di tutti i bambini, amanti del pallone, nati fra gli anni 50 e 60.

La corsa da un campo all’altro, cercando di non dimenticare gli studi, con l’ambizione di poter raggiungere traguardi importanti, con la fatica e il sudore di chi crede in un obiettivo importante. Una storia di vita calcistica e non, dove la famiglia meridionale viene descritta, minuziosamente, nei particolari che la contraddistinguono. Vengono esaltati i valori e, in primo piano, c’è il sacrificio, vero protagonista di questo libro.

Francesco Leggieri 

Francesco Leggieri

Francesco Leggieri

Giornalista pubblicista, direttore di Box Tarentum. Attualmente conduttore della trasmissione sportiva "Lo Sport a modo mio..." di Tbm canale 212 e co conduttore del rotocalco settimanale "Reteunosport" di radio Cittadella Taranto 96,500 mhz. Redattore del settimanale cartaceo Puglia Press. Collaboratore, a vario titolo, di altre redazioni sportive di giornali, radio e televisioni nazionali. Esperto di attività Audiovisive, fotografiche e cinematografiche (diploma don Orione di Roma 1985). E' stato Caporedattore allo Sport per Puglia Press (quotidiano), redattore per il bimensile Voce del Popolo (con compiti anche di segretario di redazione) e caporedattore per il sito on line la Voce di Taranto e collaboratore di Extra Magazine. Presentatore televisivo e radiofonico per varie emittenti locali e di eventi anche a carattere nazionale. Scrittore di 2 libri. Esperienza nelle attività di pubbliche relazione in ambito militare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*